La durezza dell’acqua indica la concentrazione di sali di calcio e magnesio che precipitando formano le incrostazioni di calcare.

Se l’acqua è “dura”

Un’acqua troppo dura può essere difficile da filtrare per le nostre reni e contemporaneamente mettere a dura prova i nostri elettrodomestici e la nostra capacità di utilizzarla. Per farvi un esempio, un’acqua poco dolce è in grado di creare poca schiuma, portandovi a consumare più detersivi. Senza contare la sua azione corrosiva all’interno di lavatrici o lavastoviglie. Insomma, può apportare problemi seri alla gestione idrica del vostro appartamento e della vostra quotidianità. Per ridurre la durezza dell’acqua è necessario installare dei dispositivi chiamati addolcitori.

Avere un’Acqua di qualità

Sono in tutto e per tutto simili a quelli che potremmo montare in un acquario di acqua dolce, tranne che per una differenza sostanziale: quelli messi a punto per lavorare sull’acqua proveniente dall’acquedotto sono costruiti per dar modo alla persona che decide di utilizzarli di bere dell’acqua perfettamente potabile e microbiologicamente pura. E’ questo l’unico mezzo per ridurre la durezza dell’acqua in maniera efficace e sicura. A patto però che il dispositivo venga installato da personale qualificato. E’ la conoscenza adeguata del mezzo e della chimica a far sì che lo stesso venga tarato in maniera efficiente in modo tale da raggiungere un grado di durezza ottimale e lo giusto scambio tra sali di calcio e magnesio attraverso le resine, con gli ioni di potassio e sodio.

Installazioni e Consigli

La nostra squadra d’installatori è specializzata in questo tipo d’interventi. Un’esperienza pluriennale del settore ha fatto si che i nostri operatori possano essere in grado sia di installare il vostro addolcitore con la cura del particolare che da sempre li contraddistingue, ma al contempo di essere capaci di spiegarvi in maniera esaustiva il funzionamento dell’intero dispositivo, fugando ogni vostro possibile dubbio o paura. Soli così potrete godere appieno del vostro acquisto e dell’ottima acqua che ne ricaverete.

This entry was posted on Tuesday, June 19th, 2012 at 11:52 am and is filed under Approfondimenti. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 feed. Both comments and pings are currently closed.